lunedì 16 giugno 2014

Al Valdirose

Finalmente io e Federico, dopo un inverno che ci ha regalato solo brutte notizie che ancora io non riesco a dimenticare, ci siamo concessi qualche giorno di stacco dalla realtà, ci siamo catapultati nella nostra amata Toscana, un luogo nel quale appena si può, ci andiamo a rifugiare.
Ma Toscana, negli ultimi mesi, per me vuol dire anche Irene.
Ho conosciuto Irene tramite Federica, una ragazza che io ammiro molto, mamma, blogger e tanto altro e a cui approfitto per darle un grande abbraccio, visto che proprio oggi ha finalmente annunciato l'attese di due gemelline!
Irene nasce come proprietaria insieme a Paolo, suo marito, di un magico b&b a Lastra a Signa, in provincia di Firenze, insieme a loro c'è anche Giovanni, papà di Irene, un'uomo super e di una dolcezza unica.
Ma Irene è molto di più.
Quando la si conosce ci si accorge di aver a che fare con una donna di altri tempi, semplice, delicata, umile, ma allo stesso tempo così forte, una donna che sa quello che vuole.
Mi sono invaghita di Irene dapprima su Instagram, gingillo dei tempi moderni che non ci fa staccare mai dal cellulare, guardavo le foto del suo b&b e sognavo le sue colazioni, poi è uscito il suo libro "Quello che piace a Irene" della Guido Tommasi Editore, un libro che dovrebbe essere di cucina, ma è molto di più, ed ora che finalmente ho avuto la possibilità di scambiarci due chiacchere, rileggendo alcune frasi me la vedo preparare la cena per Paolo e Bea, la loro bellissima figlia.

















































 Ma non si può parlare di Irene se non si parla di Paolo, si vede che sono una coppia stupenda, che si completano, ed è giusto credo, menzionare anche lui, che è evidente che la sostiene e l'appoggia.
Le colazioni di Irene, tanto fotografate da tutti, altro non sono che semplici colazioni, qualcuno, tipo Irene, potrebbe dire che non sono nulla di più che semplici torte fatte in casa e magari ripetitive, ma quello che fa la differenza, è l'amore.
Si vede ovunque, nello yogurt, nel caffè, nelle torte, nella frutta e nel succo di frutta.
Torneremo sicuramente a trovarli molto presto, nel frattempo li ringraziamo ancora, io e Fede, per averci alleggerito il cuore.

10 commenti:

  1. Che bello sei andata da Irene, piacerebbe tanto anche me ☺️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il posto giusto per coccolarsi un po', e poi tu e Irene avreste un sacco di cose da raccontarvi sulla cucina secondo me! ^_^

      Elimina
  2. E mentre tu pensi di esserti ricaricata da noi, noi pensiamo il contrario!
    un piacevole scambio di energie!
    Spero di rivedervi presto ...chissà magari la tartaruga ritorna (è fuggita il giorno dopo)
    Un bacio grande e ancora grazie: adoro le foto tue e di Fede !

    RispondiElimina
  3. ... ti scopro attraverso Irene e questo è bellissimo, anch'io come te l'ammiro come donna, madre e moglie. E' bellissimo leggere le tue parole, trasmettono amicizia, eleganza e affetto.
    Grazie per aver condiviso giorni speciali al Valdirose, sogno anch'io di andarci, chissà forse un giorno.
    Un abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riuscirai ad andare da Irene si confermerà tutto ciò che trasmette vedrai
      bacini
      (e scusa il ritardo)

      Elimina
  4. Che bello!!! Lo aspettavo proprio questo post! Spero di andarci presto anche io, sembra un posto magico dove il tempo si ferma e l'amore ti avvolge! :-))

    RispondiElimina
  5. Concordo in tutto!
    Anche x me ë iniziata su Instagram la voglia sfrenata di andare in quel paradiso chiamato Valdirose e, una volta arrivata rimanere letteralmente rapita dall'l'atmosfera che si respira e dalle persone che lo rendono UNICO! in particolare Irene, che è la dolcezza in persona!
    É diventato un posto del cuore e presto ritorno!
    Un abbraccio, Clo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' fantastico che Irene e Paolo siano riusciti a creare oltre ad un posto magico anche questa unione di interessi tra i loro 'seguaci'!
      :)

      Elimina