domenica 26 ottobre 2014

Brunch tra amici 2.0

Domenica scorsa,
 ho potuto godere del mio amore a casa dal lavoro e della compagnia di alcuni cari amici.
Ne ho approfittato per fare uno dei mie amati brunch, 
e devo dire che questa volta mi è riuscito proprio bene!


Di solito sono sempre super auto critica, ma questa volta sono rimasta davvero soddisfatta!!!


Sono riuscita a preparare tutto quello a cui avevo pensato, 
ovvero cookies, uova e bacon, torta integrale alla ricotta con nocciole e cioccolata, tartine salmone e philadelphia, pane e affettati, pancakes, e la mia amica Chicca, di Bologna by VEG, mi ha portato una fantastica crostata integrale alla marmellata di arance fatta da lei.



Sono stata anche super soddisfatta della tavola!

E' stata una giornata piacevolissima e trovo che ogni tanto sia d'obbligo ritagliarsi certe giornate di svago assieme agli amici migliori.

COOKIES

250 g farina 00
200 g cioccolato fondente (tagliato grezzo con coltello)
1/2 cucchiaio di bicarbonato
essenza di vaniglia
125 g burro
125 g zucchero di canna
125 g zucchero semolato
1 uovo

Preriscaldare il forno a 190° ventilato.
Unire il bicarbonato alla farina.
Sbattere l'uovo, aggiungere il burro precedentemente sciolto e mescolare bene, poi unire lo zucchero di canna  e quello bianco.
Amalgamare bene e aggiungere la farina con il bicarbonato un po' per volta.
Ora tritare la cioccolata grossolanamente e uniamola all'impasto, a questo punto converrà amalgamare l'impasto con le mani e infine formare delle palline senza arrotondarle troppo.
Metterle in una teglia abbastanza distanziate tra loro per far si che non si tocchino una volta cotti.
Infornare a 190° per 10 minuti.
Io solitamente per farne tanti ho bisogno di fare più infornate, ma non è un problema trattandosi di soli 10 minuti di cottura.

BUON APPETITO!





giovedì 25 settembre 2014

Best places: Malatesta Maison de Charme


Sabato sera, io e Fede, siamo partiti per andare tre giorni nelle Marche, in occasione dei nostri primi quattro anni passati assieme
Un po' tramite la Fede, un pò tramite Gnam Box su Instagram, da qualche tempo ho scoperto le fotografie di questa Maison de Charme splendida, il Malatesta.
Era già da tempo che l'avevo messo nella mia preziosissima lista di posti da visitare.

Fede mentre si arrampica per fare alcune foto alla Gola del Furlo!

Andare al Malatesta è un'esperienza unica,
qui si stacca, e si stacca davvero.

Inoltre ne abbiamo approfittato per fare alcune gite e un bel po' di foto!

A partire dall'arrivo, sia di notte che di giorno, trasmette da subito un'immensa sensazione di pace.
Il panorama è mozzafiato.

Quello che colpisce della maison invece è il contrasto.
Da fuori è rustica, tre tipici casolari di campagna in pietra vista, meravigliosi, poi entri e quello che vedi ti travolge, il senso dello spazio immenso, i colori chiari, le travi, la grande nicchia-salottino, per quante foto si possano vedere non sarà mai come essere li.
Ora che ci sono stata posso dirlo.
Ed è per questo che mi sono concentrata di più sulla cucina di Claudia.

Claudia, cilena, chiaccherona, cuoca unica, padrona di casa eccezionale.
Carlo, padovano, discreto, di una gentilezza e disponibilità rara.

Loro sono i padroni di casa, insieme ad Isabel, loro figlia, e a Lilla e Theo i loro coccolosissimi cani.

Portachiavi della camera - Fiori sul comodino - Lenzuola in puro lino Society
Potrei cominciare col parlare della nostra camera.
Cose che non dimenticherò: la vista, gli asciugamani e le lenzuola di lino, e la doccia.
Ogni giorno mettevamo la sveglia alle 8, ma non siamo mai riusciti a farla suonare perché (avendo scelto di non chiudere mai gli scuri) ci svegliavamo con la luce, e che luce!
Una sensazione meravigliosa svegliarsi nel letto del Malatesta.
Il tessuto che regna è il lino.
Per me, prima, quasi sconosciuto, lo pensavo come un tessuto fresco soprattutto per vestiti e tovaglie.
Bè, ragazzi, ho scoperto un nuovo mondo, anche se, purtroppo per me, quasi inavvicinabile per via dei prezzi molto elevati, ho scoperto, con mio grande stupore, che il lino è quei più costoso della seta.
Ed ora il problema è che non posso più farne a meno dopo essermici asciugata ed averci dormito!!
E' fantastico, è si fresco, ma anche incredibilmente caldo e avvolgente, si adatta ad ogni stagione essendo super versatile.
Gli asciugamani poi non ne parliamo, asciugano!!!
Al contrario di molti classici asciugamani di cotone, per me ormai obsoleti dopo aver provato il lino!
Vorreste provarlo? Eh.... che peccato, mi sa che vi 'toccherà' andare al Malatesta maison! 
Le colazioni del Malatesta che non scorderete più!

La 'micro' tortina al cioccolato che Claudia ci ha preparato la mattina del nostro anniversario.

Ed ecco alcune foto delle mie adorate colazioni, quelle che mi mancheranno più di tutto insieme al panorama e alla Lilla!




Ecco qui, io non so davvero cos'altro si possa dire, dovete andare assolutamente!

Grazie Claudia e carlo!


Malatesta Maison de Charme
Località Montaiate
Pergola (PU)
0721-1707025
contact@malatesta-maison.com





venerdì 19 settembre 2014

Shopping on line: Knitting love

Amo Settembre perché si inizia a pensare all'inverno e a cosa ci si metterà per proteggersi dal freddo, ed io sono una acerrima nemica del freddo.
Non sopporto quello umido tipico bolognese.
Ma una cosa bella c'è, mi invoglia a fare una delle cose che amo, la maglia!
In realtà sono una sferruzzatrice a metà.
So fare soooooolo sciarpe e coperte, insomma le cose semplici!
Ma adoro regalarle a Natale e magari personalizzarle con una piccola etichetta.

C'è solo un problema, trovare la lana figa!



A Bologna ci sono un paio di negozi dove, ogni anno, cerco di trovare qualcosa tra gli scaffali che mi convinca più dell'anno precedente, ma niente da fare.
E indovinate un po' dove la trovo la lana più bella?
On line, come sempre!!


Uno dei miei negozi on line preferiti è Gomitoli's, dove tra l'altro ho appena comprato un porta gomitoli bellissimo e comodo da portarsi in giro!

Poi c'è Loopy Mango, un po' costosetto ma con ferri e gomitoli xxl per fare sciarpe, maglie, coperte o cappelli, davvero unici.


Un'altro sito dove si possono trovare una sacco di altri brand è Loop, un negozio di Londra che ha anche vendita on line, con una vastissima scelta!

Su youtube ci sono un moltissimi di tutorial per chi volesse avvicinarsi a questo splendido mondo creativo!!






lunedì 15 settembre 2014

un brunch alle Serre dei Giardini Margherita


Per tutta la primavera e l'estate ho sentito tanto parlare di un nuovo posto che a Bologna ha risvegliato un po' la città dal letargo coi suoi aperitivi e, ora che l'estate è quasi alla fine, il brunch del weekend, sto parlando delle Serre dei Giardini Margherita.
Ci sarebbe tanto da dire in realtà, la location è semplicemente fantastica, 
con protagoniste le serre, i fiori e tavolini e sedie di vecchio stampo.


Ho amato moltissimo le serre che sono piene delle cosine fantastiche di Flò ,
dai vasi alle composizioni.

Una delle famose scatoline sorpresa di Flò

Vi consiglio di entrare nelle serre a curiosare, come ho fatto io!



Come vedete dalle foto il posto è magico, è stato bello ritagliarsi anche poco tempo e passarlo qui.

Ma parliamo del brunch!

Avevo letto del brunch sul blog di Benedetta, e ho colto la palla al balzo, ho prenotato istantaneamente!
Non so, c'è qualcosa che non mi ha convinta di questo brunch, appena visto il contenuto della brunch box siamo rimasti un po' delusi dalle dimensioni, alla fine sono sempre 15 euro.
 Penso al brunch di Bakery Station allo stesso prezzo e un po' mi viene rabbia, questo a confronto è un assaggino, ma vabè dai, niente pregiudizi, prima assaggiamo!


Ok, alla fine del brunch eravamo sazi, quindi la dimensione è solo apparentemente scarsa, ma in realtà ha le giuste dosi.
Il club sandwich e il muffin ottimi.

Da qui in poi ci sono cose che ci hanno lasciato con in bocca le parole "mmmm, non so se tornerò", con grande amarezza, perché l'idea è fantastica e sono sicura che sia il catering CasaManu 
(altra cosa che non ho mandato giù, il nome del catering ricorda troppo lo storico ristorante di Bologna Casa Monica) sia Flò siano bravissime nel loro mestiere,
 purtroppo però a volte è molto difficile far si che tutto sia perfetto, a partire dal personale e da alcune piccole accortezze.
Ad esempio, insieme al cibo ci sono le bevande che ci si aspetta di dimensioni normali, invece no,
 il caffè americano ci è stato servito come espresso, 
lo yogurt in un bicchierino da caffè, lo smoothie in un bicchierino da caffè e l'unica cosa che era in un bicchiere di grandezza normale è stato il frullatino, che in realtà era un centrifugato.
Magari se ci fossero anche solo due cose, ma grandi, sarebbe l'ideale, ad esempio un vero caffè americano e una spremuta d'arancia, a volte sono meglio poche cose ma ben fatte.

Per il resto vi consiglio comunque di provarlo, e se non avete voglia del brunch, c'è anche il bar con brioche, torte salate, frutta e varie bevande!



Il posto è assolutamente da vedere!



Ingresso da Via castiglione 136 e dai Giardini Margherita-ex gabbia dei leoni.
Prenotazione consigliata chiamando
Casamanu Catering 349.2646524
o Flò Fiori 393.9495310
Il brunch è il sbabato e la domenica dalle 11 alle 16.


domenica 14 settembre 2014

Shopping on line - ma anche no! LUSH

Dopo un bel po' di assenza rieccomi qua, 
è tipico da me avere lunghi momenti di pausa dal blog, 
ma mettiamola così, meglio tardi che mai!
Al rientro dalle vacanze mi sono lanciata su una linea di prodotti che di nome conoscevo da diversi anni, ma che non avevo mai avuto occasione di provare,
ebbene finalmente ho provato i prodotti Lush!

Ho scoperto un concept innovativo e geniale!
Questi prodotti cosmetici (fatti a mano) oltre ad essere buoni hanno un packaging accattivante ai massimi livelli.
Tra l'altro nello store di Bologna, le commesse sono davvero gentili, disponibili e fanno provare in diretta i prodotti, fantastico!!

Io personalmente ho provato lo scrub 'atollo 13', molto buono, e il mio amatissimo balsamo per il corpo idratante 'regina di rose' con olio di argan.
Il regina di rose è un balsamo corpo da mettere sotto la doccia a pelle bagnata, da massaggiare e risciacquare, appena uscite dalla doccia sentirete la pelle come se aveste massaggiato un olio, ma senza sbattimenti e con un profumino sublime!
PROVARE PER CREDERE

I mie prossimi acquisti saranno il 'popi popi' e il 'mutandine di seta' per una botta di vita che non fa mai male!

Vi farò sapere!